Pubblicato il

Bonus fiscali fino al 75%

efficienza-energetica-edilizia

Anche per il 2017, in tutto il territorio nazionale, quindi anche ad Ancona, si potrà utilizzare il bonus fiscale di detrazione per le spese sostenute per lavori di riqualificazione energetica degli edifici.

Ma quali sono tali interventi?

Si tratta di tutti quegli interventi che migliorano l’efficienza energetica dell’edificio o, in termini più economici e familiari, che fanno risparmiare in riscaldamento.Tali interventi vengono classificati in quattro macro-voci:

  • riqualificazione energetica di edifici esistenti, ovvero qualsiasi intervento che abbia il fine di ridurre il fabbisogno annuo di energia primaria per la climatizzazione invernale;
  • interventi sugli involucri degli edifici, quali sostituzioni di infissi o coibentazione delle pareti, al fine di migliorare l’isolamento termico dell’immobile;
  • installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda;
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione.
 Dal 2015 la detrazione è riconosciuta anche per l’acquisto di schermature solari e impianti termici alimentati da biomasse combustibili, mentre dallo scorso anno si può usufruire del bonus fiscale anche per l’acquisto di dispositivi multimediali per il controllo remoto degli impianti di riscaldamento, ovvero di dispositivi che mi consentono di gestire i miei consumi anche se non sono in casa.
.

Le novità per il 2017: detrazioni fino al 75%

I contribuenti che sostengono le spese per la riqualificazione energetica dei fabbricati possono usufruire di una detrazione sull’#Irpef pari al 65% della somma investita, in 10 rate a partire dalla dichiarazione dei redditi relativa all’anno in cui si sono sostenute le spese. Per il 2017 tale percentuale può essere incrementata al 70% o al 75% in casi specifici.

Sale al 70% nel caso di interventi su parti condominiali che interessino l’involucro dell’edificio per almeno il 25% della superficie disperdente lorda del fabbricato. La detrazione può arrivare al 75% per interventi eseguiti su parti comuni di edifici che abbiano l’obiettivo di migliorare la prestazione energetica invernale ed estiva rispettando i valori medi stabiliti dalle linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici. In questi due casi l’importo massimo, su cui calcolare la detrazione, è di 40.000 Euro moltiplicato il numero delle unità immobiliari presenti nel condominio, mentre per gli altri interventi l’importo massimo varia in funzione della tipologia (da un minimo di 30.000 Euro ad un massimo di 100.000 Euro).

tratto da blastingnews.com/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *