Pubblicato il

Locali commerciali: partecipano alle spese condominiali?

loc commercialeAnche i proprietari di locali commerciali, inseriti all’interno di un condominio, sono soggetti alle spese di condominio, in accordo all’art. 1123 comma 1 del cc.

E’ da tenere presente, però, che non tutte le spese condominiali sono dovute da tali condomini. Infatti, se il locale commerciale ha l’entrata direttamente sulla strada, il proprietario non dovrà contribuire per le spese della scale (pulizia scale e ascensore), ma dovrà. in ogni modo, contribuire ad eventuali lavori di manutenzione dello stabile, in quanto facente parte di un condominio e, quindi, obbligato a fare manutenzione delle parti comuni dell’edificio.

Pertanto, l’esenzione totale di uno o più condòmini dal pagamento di tutte le spese, salvo che non sia prevista in un regolamento condominiale di tipo contrattuale, o comunque sulla base dell’accordo fra tutti i condòmini, non è lecita.

Il fatto che alcune unità immobiliari non siano inserite nella tabella millesimale, a meno che la cosa non sia stata stabilita in base a una convenzione fra tutti i partecipanti, rappresenta un errore che può comportare il ricorso al giudice per la sua modifica o integrazione, sempre che l’assemblea non deliberi in tal senso con un numero di voti che rappresenti la maggioranza degli intervenuti e almeno la metà del valore dell’edificio («Sono valide le deliberazioni approvate con un numero di voti che rappresenti la maggioranza degli intervenuti e almeno la metà del valore dell’edificio» art 1136).

a cura di Monica Baldini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *